Eventi estivi CVA

KILOMETRO LANCIATO: STORIE OLTRE IL LIMITE

(MAEN, 16 luglio / 11 settembre. Aperta tutti i giorni, compresi i festivi, dalle ore 16 alle ore 19)

Con l'inaugurazione ufficiale di sabato 15 luglio, ha aperto la mostra CVA “KILOMETRO LANCIATO: STORIE OLTRE IL LIMITE”, primo evento mondiale interamente dedicato alla storia di una disciplina che ha segnato l'immaginario sportivo d’intere generazioni di appassionati di montagna.

Sede della manifestazione, il prestigioso open space posto all'interno della centrale idroelettrica di Maën, che da tempo CVA ha destinato a mostre estive di grande successo e interesse.

Il progetto espositivo rappresenta il tentativo, inedito, di rendere omaggio alle tante, meravigliose vicende che hanno visto generazioni di sciatori e sciatrici combattere per guadagnare anche un solo millesimo di secondo, senza mai smettere di sognare la discesa perfetta.

I visitatori potranno scoprire i segreti di uomini e donne 'jet', dalle ottocentesche origini della disciplina tra le miniere californiane, fino ad arrivare agli strabilianti 254,958 km/h attuali di Ivan Origone e gli altrettanto incredibili 247,083 km/h di Valentina Greggio; entrambi presenti, tra gli altri prestigiosi ospiti, all’inaugurazione di sabato pomeriggio.

Una cavalcata irripetibile, tra pannelli descrittivi, foto, video, poster e materiale di gara giunto da tutto il mondo: sci, tute, caschi, occhiali, racchette, scarponi e quant'altro abbia contribuito a sviluppare la tecnologia degli sport invernali. Un mondo misterioso, finalmente svelato, che racconta delle leggendarie picchiate di Plateau Rosa, Portillo, Sestrière, Courmayeur, Vars, Les Arcs e delle altre decine di luoghi in cui gli atleti hanno tentato di abbattere gli storici record di velocità sugli sci.

 

SPETTACOLO PIROMUSICALE: “PIANETI, GALASSIE…FUOCHI!”

Gli splendidi scenari delle Alpi valdostane e dei loro cieli stellati hanno fatto da cornice all’inedito spettacolo piromusicale organizzato da CVA, che, quest’anno,  ha visto come filo conduttore l’Universo ed i suoi misteri. L’evento ha attirato circa 1.500 persone sulle sponde del laghetto di Maën, cullandole con musiche, suoni, fuochi, fontane danzanti e intriganti giochi di luce. Per una trentina di minuti un’estasi sensoriale ha fatto sognare, ancora una volta, locali e villeggianti, permettendo loro di conoscere la spettacolarità dell’Universo e di viaggiare sulle ali dell’immaginazione.